WIKI ACCESSORI DEFINIZIONI

In questa pagina cercheremo di dare alcune definizioni che chiariscono le differenza tra i vari accessori, come sciarpe pashmine, stole, i vari modi di indossarli e molto altro ancora.


SCIARPA: è un accessorio di abbigliamento costituito essenzialmente da una fascia di tessuto di una certa larghezza, indossato intorno al collo o vicino alla testa, per coprirsi dal freddo, per eleganza o per motivi religiosi. I materiali possono essere diversi, sintetici o naturali, preziosi o semplici, stampate oppure jaquard, insomma chi più ne ha, più ne metta...

Le misure variano da pochi centimetri fino a 70 cm circa , misura oltre la quale di solito vengono chiamate stole e cambia anche il modo di indossarle.


STOLA: anticamente era un'ampia veste di lana lunga fino ai piedi e stretta da una cintura. Nell'età pompeiana era usata dalle donne come abito per uscire, spesso ricoperto dalla palla, un ampio mantello che copriva le spalle e se necessario anche la testa.

In tempi più rencenti si intende un rettangolo di tessuto di ampie dimensioni che copre le spalle, utilizzato per motivi più che altro di moda.


PASHMINA: il termine deriva Pashmineh (پشمینه), dal persiano pashm, che significa "lana" ed indica un prodotto tessile a base di lana cashmere, pregiatissima fibra tessile formata con il pelo della Capra hircus che vive sulla catena montuosa dell'Himalaya tra Nepal, Pakistan e il nord dell' India.

La pashmina viene utilizzata per la produzione di sciarpe, stole e scialli, tessuti con telai a mano, di peso molto leggero ma con mano morbidissima e molto calda. Il filato di pashmina non può essere tessuto con telai automatici per la sua sottigliezza (in media 15 micron).


FOULARD: è un fazzoletto quadrato, leggero e realizzato in vari materiali, seta, cotone o lana ( generalmente le di lato 90 o 50 cm). Nell'ambito dell'abbigliamento il loro utilizzo può essere vario. I foulard possono essere indossati sulla testa come copricapo, intorno al collo, sulle spalle, annodato al manico della borsa, come cintura o anche semplicemente infilato nel taschino della giacca, e lievemente in evidenza. Può essere di innumerevoli colori, o stampato con varie fantasie.

Particolarmente di moda negli anni sessanta era l'abitudine di portare il foulard sulla testa ed annodato sotto al mento, e spesso abbinato ad un paio di occhiali scuri, così come usavano le attrici Audrey Hepburn, Sophia Loren e Grace Kelly, ma anche la first lady Jacqueline Kennedy Onassis.